Intesa San Paolo: quando l’Home Banking fa flop

| 25 ottobre 2013

Stamattina i clienti San Paolo che hanno aperto il proprio home banking hanno trovato una brutta sorpresa: si sono trovati infatti a gestire il conto corrente online di un altro cliente.

Intesa San Paolo

Pronta la sospensione dei servizi di internet banking da parte della banca che precisa:

“Non è un attacco informatico, ma un problema interno al nostro sistema. Siamo al lavoro per risolverlo”




Inizialmente ci si poteva aspettare di tutto, soprattutto in molti avranno pensato ad un attacco informatico che avesse violato il sistema.

Una situazione gravissima che ha spinto l’istituto a correrre immediatamente ai ripari e, per motivi di sicurezza, a “disattivare temporaneamente l’operatività dei servizi di home banking”, come spiega un portavoce del gruppo bancario Intesa Sanpaolo, che aggiunge infine: “Si tratta di un problema tecnico interno al sistema. Sono in corso gli interventi necessari per ripristinare il prima possibile la piena operatività”.

A questo punto c’è da chiedersi se sia più grave aver dimostrato una simile imperizia nella gestione della propria piattaforma o che il proprio sistema sia stato violato da un hacker.

Sono sicuro che errori del genere non passino inosservati e che molti clienti metteranno in discussione la propria banca, valutando di spostare i propri risparmi su altri istituti.

Linkografia

Repubblica Economia



Sicuramente ti interessa leggere anche:

Tags: , ,

Categoria: Banche On Line

Informazioni Autore ()

Sardo di nascita, classe 1972, lavoro da diversi anni in Emilia Romagna. Laureato in Economia e Commercio, opero come Consulente Informatico Senior presso diverse aziende delle province di Bologna, Ferrara e Modena. Ho conseguito le più importanti certificazioni Microsoft e mi sono formato in PNL con alcuni dei migliori trainer italiani e mondiali.

I Commenti sono chiusi.